UN SUCCESSO LA II EDIZIONE DI “LA LIGURIA CHE RIPARTE. DI CORSA”

COMUNICATO STAMPA                                                             Genova, 10 maggio 2021

Da Ponente a Levante in Liguria si è corso per la ripartenza e per il sociale  

UN SUCCESSO LA II EDIZIONE DI “LA LIGURIA CHE RIPARTE. DI CORSA”

150 runners, 25 società sportive e 31 amministrazioni, 18 imprese artigiane incontrate e durante il percorso

La Liguria che riparte. Di corsa è arrivata ieri, domenica 9 maggio, alla Spezia, ore 17.55.

Fine di un percorso meraviglioso da Ventimiglia alla Spezia per La Liguria che riparte. Di Corsa, una staffetta benefico promozionale, organizzata da Asd RunRivieraRun, per una ripartenza che coinvolge Sport, Sviluppo Economico, Sociale, turismo ed Istituzioni.

273 km di emozioni, di fatica, di entusiasmo nei quali 150 Runners di 25 società liguri, donando a favore di AIRC attraverso il progetto Run4Hope, hanno completato un percorso che rappresenta l’immagine della nostra fantastica Regione, unica per conformazione e paesaggi.

“Noi di Genova Liguria Film Commission ci siamo occupati della regia, delle riprese sportive ed istituzionali, con le nostre imprese del PACC, e di formazione in situazione, con la presenza di quattro allievi che hanno potuto lavorare su campo.
Grazie all’organizzatore Asd RunRivieraRun per averci coinvolto in questo importante ed unico progetto, Confartigianato Liguria per il Coinvolgimento delle aziende di diversi settori, a Fidal e Coni per il patrocinio morale, e Genova Rent per il supporto logistico.
Voglio inoltre ringraziare anche il Presidente Giovanni Toti di Regione Liguria per il patrocinio e il videomessaggio a sostegno dell’iniziativa”. Dice Cristina Bolla, Presidente GLFC. 

Le Amministrazioni che hanno dato adesione alla tappa istituzionale, donando un prodotto rappresentativo del territorio che ha dato vita al Paniere di Liguria, sono state: Ventimiglia, Vallecrosia, Bordighera, Ospedaletti, Sanremo, Arma di Taggia, Imperia, Cervo, Andora, Alassio, Albenga, Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Savona,  Albissola marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Genova, Bogliasco, Sori, Recco, Santa Margherita, Rapallo, Chiavari, Sestri Levante, Beverino, Riccò del Golfo e La Spezia.

Oltre ai rappresentanti delle amministrazioni citate durante le giornate anche il Presidente Regionale del CONI Antonio Micillo ha salutato la staffetta nella tappa genovese insieme all’Assessore Laura Gaggero e l’Assessore Stefano Anzalone del Comune di Genova, Luca Costi Direttore Generale di Confartigianato Liguria e Antonella Pacetti Direttrice di Rai 3 Liguria.

A Borghetto Santo Spirito ha portato il suo saluto il Commissario Straordinario dell’Agenzia In Liguria Roberto Moreno e a Moneglia Franco Senarega Assessore della Città Metropolitana di Genova.

Alla ripartenza da Piazza Cavour a Genova, hanno dato il via il Vicesindaco di Genova Massimo Nicolò (di cui alleghiamo nota stampa), il Consigliere del Comune di Genova con delega ai Rapporti Enti Sport Vittorio Ottonello (di cui alleghiamo nota stampa) e il Presidente della FIDAL Liguria Carlo Rosiello.

Anche le 18 aziende di Confartigianato hanno partecipato al Paniere di Liguria, tra queste: Azienda Agricola Spagnoli, Besio Amaretti, Birrificio del Golfo, Biscottificio Giordano, Bricco Eraldo, Capriccio Gelateria, Crastan Caffè, Cremeria delle erbe, F.lli Priano di Priano Paolo & C., Frantoio Lucchi & Guastalli, GG Arte Ceramica Pegli, I giardini di Marzo, I solitari, Il giardino delle dalie, La Rouche,Mambrin Pasticceria, P.articelle, Pasticceria Adriana di Vallecrosia, Scuola di ceramica dell'Associazione Ceramisti di Albissola.

NOTE STAMPA

“A distanza di un anno, ci ritroviamo ad affrontare una nuova ripartenza sociale ed economica – commenta l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria, Andrea Benveduti – È encomiabile la passione con cui gli organizzatori hanno saputo anche quest'anno riproporre un format, che già nella sua prima edizione aveva saputo lanciare un messaggio di resilienza alla nostra comunità. Lo sforzo dei runner, nel percorrere i 273 km di tragitto che dividono Ventimiglia dalla Spezia, è paragonabile alla forza di volontà che i nostri commercianti e i nostri artigiani hanno dimostrato in questo difficile periodo, oltreché uno spot che va ancora una volta a premiare la bellezza della nostra Liguria».

“La nostra regione, come tutta l’Italia, ha voglia di ripartire, di tornare a fare sport ed incontrarsi e non c’è modo migliore di testimoniarlo di una lunga staffetta che va da Ventimiglia a La Spezia – commenta l’Assessore Simona Ferro – quest’anno poi sono coinvolta sia come delega allo sport, ma anche con la nuova delega che è la tutela dell’infanzia ed è per questo che ringrazio la ASD RunRiviera Run che devolverà i fondi raccolti in favore della ricerca sui tumori infantili promossa da Airc attraverso la Onlus Run4Hope.Liguria che riparte di corsa non è solo il nome di una bellissima iniziativa, ma anche il desiderio di tutti i liguri che amano la loro terra”.

«A nome dell’amministrazione comunale – dichiara il Vicesindaco di Genova e Assessore alla Salute dei cittadini Massimo Nicolò – sono lieto di portare il saluto dell’intera città a tutti i partecipanti di questa bellissima iniziativa che coniuga sport, quindi uno stile di vita sano, con la promozione del nostro straordinario territorio e delle nostre eccellenze. Mi associo con il messaggio lanciato dagli organizzatori perché fa parte dello spirito dei genovesi, oggi più che mai attuale, di una comunità attiva, pronta ad affrontare ogni sfida, rimboccandosi le maniche, senza mai fermarsi”.

“Come sportivo e come consigliere delegato del Comune di Genova – aggiunge il Consigliere del Comune di Genova con delega ai Rapporti Enti Sport Vittorio Ottonello – ho accolto con entusiasmo l’invito alla seconda edizione della “Liguria che riparte. Di corsa”. I valori dello sport insieme alla possibilità di godere delle bellezze del nostro territorio all’aria aperta e in compagnia, nel rispetto delle norme della sicurezza, sono un bellissimo segno di speranza e di concreta ripartenza per Genova e la Liguria, che auspichiamo possa infondere fiducia all’intero Paese”.

«La Liguria che produce non si ferma – osserva Giancarlo Grasso, Presidente di Confartigianato Liguria – Questo il messaggio che, come Confartigianato, vogliamo lanciare affiancando un evento che ha un doppio
valore: quello sportivo e quello economico. I nostri artigiani hanno voglia di ripartire e di rimettersi in marcia: anche per questo, a dimostrazione della loro tenacia, “correranno” a fianco degli staffettisti facendosi parte attiva della manifestazione podistica, donando i loro prodotti di qualità».

Alleghiamo foto di Claudia Oliva GLFC.

Con cordiale richiesta di pubblicazione/diffusione.

Per informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 010 8680850